Elettroepilazione

L’elettroepilazione distrugge direttamente le cellule della radice del pelo.

Il trattamento consiste nell’introdurre nella cute un ago sottile, rigorosamente monouso, il quale trasmette leggere scariche elettriche provocando un rialzo termico a livello del follicolo. L’aumento della temperatura è cosi rapido ed intenso da provocare la coagulazione delle cellule del follicolo pilifero e la sua conseguente “morte”. A questo punto il pelo non più trattenuto nella sua sede viene sfilato con una pinzetta.

L’ago è schermato in tutta la sua lunghezza tranne la punta che è in acciaio chirurgico. Il diametro è molto piccolo per dare maggiore flessibilità e l’intensità della corrente in punta è di circa 0,0030 A.